Fuga Dei Cervelli

Abbiamo scritto anche su questo tema parecchi articoli (vedi ad esempio “Imparare dal passato per superare le crisi: Olanda XVI secolo” e “Investire oggi per star meglio domani: R&S in India e Brasile“). Per uscire dalla crisi bisogna fare due cose: razionalizzare la spesa pubblica investire in ricerca e sviluppo. Chi avrà il coraggio di […]

Continue reading about Elezioni 2013 – ricerca scientifica e innovazione: 10 domande ai candidati premier

Altro esempio di come l’Italia riesca a far fuggire tutti i suoi migliori cervelli e talenti (anche questo è un argomento che ci sta molto a cuore, potete trovare nel blog numerosi articoli in merito – tags “fuga dei cervelli” e “giovani talenti”). Questo fenomeno di emigrazione di giovani laureati dall’Italia, che viene comunemente definito […]

Continue reading about Il “software dei software” è opera di un italiano… emigrato all’estero!

“TAGLIATECI TUTTO, MA NON LA RICERCA” dovremmo dire, ricalcando la frase di una famosa pubblicità. Senza ricerca l’economia di uno Stato ha un solo destino: il declino… lento, agonizzante ed inesorabile… http://www.legambiente.it/firmate-la-petizione-io-sto-con-la-ricerca Firmate la petizione “Io sto con la Ricerca” Appello al Governo Monti: chiediamo che il contributo al trasporto delle merci su gomma sia […]

Continue reading about La spending review che vorremmo: niente tagli alla ricerca

Abbiamo già inserito diversi articoli sul tema della cosiddetta “fuga dei cervelli” dall’Italia (TAG “fuga dei cervelli”). Ora il Governo ha emanato una legge che prevede delle agevolazioni fiscali allo scopo di far rientrare in Italia le persone che, in genere per rassegnazione e disperazione, hanno dovuto trasferirsi all’estero per potersi costruire un curriculum ed […]

Continue reading about Quali possibilità hanno di rientrare in Italia i nostri “cervelli” fuggiti all’estero?

Lady Donkey on gennaio 9th, 2012

C’è un valore che manca tantissimo nella nostra società. Ne siamo afflitti in maniera trasversale, a tutti i livelli, dalle classi dirigenti alle classi lavoratrici. Tutti ne siamo vittime, ma tutti ne siamo spesso artefici e fautori in prima persona. Sembra assurdo, ma immagino che anche chi non abbia la possibilità di farlo, all’occorrenza lo […]

Continue reading about Il pilastro che manca all’Italia: la meritocrazia