Articolo 18

admin on Giu 10th, 2014

Non tutto ciò che è flessibile è negativo, non tutto ciò che è a tempo indeterminato è positivo: ci sono dei pro e contro che andrebbero valutati attentamente, allo scopo di poter applicare delle norme che costituiscano dei buoni compromessi tra diritti e doveri sia del datore di lavoro che del lavoratore stesso: Libro “Flex-insecurity. Perché in Italia […]

Continue reading about Precari o lavoratori diversamente flessibili?

Vi propongo solo una piccola riflessione come prologo di questo post: che si tratti di sussidio di disoccupazione, cassa integrazione, reddito minimo garantito o quel che volete, in altri Stati il sistema di welfare mi sembra molto più efficiente ed intelligente del nostro per il seguente motivo: noi paghiamo o vorremmo pagare chi è disoccupato […]

Continue reading about “Sussidio di disoccupazione” e “Reddito Minimo Garantito”: cosa sono e come si differenziano?

Tratto da una intervista ad Irene Tinagli a Focus economia (Radio24): A giugno la disoccupazione in Italia era del 10,8% e dell’11,2% in Europa (in crescita), con 2’800’000 disoccupati (761’000 in più nell’ultimo anno) e il 34,3% di giovani (608’000 tra i 15 e i 24 anni). Questi dati sono espressione pura della regressione. Noi […]

Continue reading about Irene Tinagli sulla riforma del lavoro: troppo protezionismo verso chi ha già un lavoro e nessun sostegno ai giovani

TESTO DEL DDL DEFINITIVO SULLA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO (pdf) E’ un dato di fatto che il dibattito relativo alla riforma del mercato del lavoro sia stato basato in gran parte sulla questione dei licenziamenti. Questo è il motivo per il quale questo progetto di riforma è partito con il piede sbagliato. Il problema […]

Continue reading about Voto 7 alla riforma del mercato del lavoro: buone le intenzioni ma limitate le soluzioni

Scriviamo solo una piccola e semplice equazione: meno idee (principalmente in ambito tecnico-scientifico) e meno ricerca = meno innovazione tecnologica = meno competitività sui mercati internazionali = meno risorse economiche in ingresso dall’estero, in concomitanza con l’erosione delle risorse economiche interne… = più povertà   L.D. ________________________________________________________ Proponiamo qui uno studio effettuato da Confindustria (Centro Studi): […]

Continue reading about Perchè le imprese italiane non investono in INNOVAZIONE?