Quale onore: Google lancia addirittura un portale interamente dedicato al Made in Italy… ma perchè han dovuto pensarci loro anzichè noi?!?!

http://www.ilfattoalimentare.it/google-lancia-sito-made-in-italy.html

Google lancia sito dedicato al made in Italy. Aumentate del 12% le ricerche mondiali in rete con queste parole

Pubblicato da Roberto La Pira il 22 gennaio 2014

È in rete un portale interamente dedicato al made in Italy lanciato direttamente da Google

L’agenzia Help Consumatori informa che è in rete  un portale interamente dedicato al made in Italy. A lanciarlo è stato direttamente Google che ha affidato la realizzazione al Google Cultural Institute. La decisione non è casuale: nel 2013 le ricerche sul motore di ricerca legate al made in Italy sono aumentate del 12% rispetto al 2012. I più curiosi sono i giapponesi, i russi, gli americani e gli indiani. La scommessa, sostenuta dal Ministero dell’agricoltura, in collaborazione con Unioncamere, Symbola e Università Ca’ Foscari di Venezia, è quella di creare l’agroalimentare 2.0.

È sempre più evidente che new-technology e agroalimentare sono i settori che daranno più occupazione nel futuro. Perché non metterli insieme? Perché non fare un link tra la Silicon Valley e la nostra Food Valley?” ha dichiarato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, al convegno “Made in Italy: eccellenze in digitale”, nel corso del quale è stato lanciato il progetto del nuovo sito www.google.it/madeinitaly . […]

______________________________________________________

Libro “Raccontare il Made in Italy. Un nuovo legame tra cultura e manifattura” di Marco Bettiol

Raccontare la qualità del prodotto italiano è una delle sfide cui è chiamata la manifattura del nostro paese. Il Made in Italy continua ad essere un brand di grande successo nel mondo: ciò non toglie che l’allargamento dei mercati in cui operano le nostre imprese coincide con la necessità di spiegare in modo nuovo ed efficace le ragioni su cui si fonda il valore del prodotto italiano. I linguaggi del marketing tradizionale, dalla pubblicità sui mass media alle pubbliche relazioni, si devono confrontare le grandi opportunità tecnologiche che oggi offre la rete: un impegno che richiede competenze e professionalità su cui è necessario investire.

______________________________________________________

Vedi l’articolo “Geografia del Made in Italy

Tags: