ASTER – RETE ALTA TECNOLOGIA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

http://www.aster.it/tiki-index.php?page=FormeCollaborazione

Guida alla collaborazione Ricerca-Impresa

I SOGGETTI DELLA COLLABORAZIONE

Le Università e gli Enti di ricerca

Le Università ed il sistema di formazione superiore rappresentano risorse fondamentali per le società industriali avanzate a garanzia dello sviluppo della ricerca scientifica e del trasferimento di tali conoscenze verso le imprese.

Per questo motivo gli Enti di ricerca pubblici, visto il loro triplice ruolo di fornitori dei massimi livelli d’istruzione, di ricerca avanzata e di innovazione di avanguardia, sono al vertice del triangolo della conoscenza in Europa in relazione al ruolo cruciale che svolgono per un’efficace transizione verso un’economia e una società basate sulla conoscenza.

Le imprese

Le imprese sono gli attori della produzione e l’imprenditore è colui che chi esercita professionalmente un’attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi. La concorrenza tra le imprese si relaziona sempre di più sul possesso di nuove tecnologie, piuttosto che sulla produzione di massa di beni. Ne sono un esempio tutti i settori caratterizzati da un elevata innovatività, cui spesso si accompagnano ampi margini. Spesso le imprese però non possono perseguire una politica di sviluppo tecnologico al proprio interno, dati i costi pesanti, soprattutto per le imprese medio piccole, mentre l’innovazione e la ricerca possono aiutare le piccole e medie imprese a crescere.

PERCHE’ COLLABORARE

La collaborazione Università – imprese coinvolge due comunità con notevoli differenze di cultura, valori e missioni. Il dialogo e la collaborazione tra le Università e le imprese dovrebbero basarsi sui principi di reciprocità, fiducia, mutuo rispetto e trasparenza, incoraggiando una maggiore imprenditorialità delle Università e una maggiore centralità del sapere all’interno delle imprese. L’orientamento delle imprese verso una innovazione di prodotto non più legata all’acquisto di nuove macchine, ma ad elaborazioni progettuali, prove di laboratorio, ricerca di nuovi materiali, componenti e competenze, ricerca di partnerships tecnologiche sia a livello regionale che internazionale è sempre più forte e dominante. Per questo tipo di innovazione, non è più sufficiente affidarsi alle sole conoscenze specialistiche direttamente sviluppate dagli imprenditori sul campo, ma è necessario strutturare nuove forme di relazioni per consentire l’accesso in particolare delle piccole imprese anche a fonti di conoscenza avanzate e per l’immissione di tali conoscenze nel sistema aziendale e nei sistemi produttivi.

I motivi delle Università e degli Enti di ricerca

Molteplici sono le ragioni che spingono le Università e gli Enti di ricerca ad intraprendere iniziative di collaborazione con le imprese.

  • In primo luogo, attraverso la collaborazione si realizza il trasferimento tecnologico mediante il quale la ricerca rende disponibili le proprie invenzioni e le innovazioni e, nel contribuire allo sviluppo economico e all’innovazione delle imprese, genera contestualmente utili da reinvestire in attività formative e di ricerca.
  • Attraverso le attività di trasferimento nuovi prodotti e processi vengono introdotti sul mercato in grado, tra l’altro, di sviluppare e consolidare imprese creando occupazione.
  • Inoltre, la collaborazione consente agli Enti di ricerca di incentivare le ricadute applicative della ricerca accademica, proteggere e valorizzare la propria proprietà intellettuale e favorire il trasferimento di tecnologie ai terzi.

Partenariati con il mondo imprenditoriale possono consentire agli Enti di ricerca di diventare attori sempre più significativi nel mondo dell’economia, in grado di rispondere meglio e più celermente alle esigenze del mercato e di sviluppare partenariati atti a valorizzare le conoscenze scientifiche e tecnologiche.

La promozione del trasferimento di conoscenze tra organizzazioni di ricerca e imprese viene anche sollecitata da finanziamenti nazionali, regionali e comunitari.

I motivi delle imprese

Da parte delle imprese c’è la necessità di sviluppare un’attività sistematica di ricerca, come elemento indispensabile per garantire una più elevata qualità dei prodotti e l’utilizzo di conoscenze che possono poi tradursi in applicazioni veramente innovative. Per le imprese, soprattutto per quelle piccole e medie imprese (Pmi), che in Italia costituiscono una grossa percentuale della produzione di beni e servizi, e che generalmente non dispongono di valide strutture di ricerca, la collaborazione finalizzata all’acquisizione di nuove tecnologie è di vitale importanza al fine di poter conseguire o mantenere una posizione di competitività sul mercato nazionale ed internazionale.

L’attività c.d. per conto terzi svolta dagli Enti di ricerca verso le aziende è progressivamente cresciuta negli ultimi anni ciò perché il mondo della ricerca pubblica è in grado di offrire una vasta gamma di “prodotti”, costituendo, grazie a strutture e know-how all’avanguardia, un ottimo supporto per quelle aziende, generalmente di piccole e medie dimensioni, che avvertano l’esigenza di esternalizzare l’innovazione.

Così, nel caso in cui siano presenti sul mercato nuove tecnologie, e tali tecnologie siano essenziali per garantire il posizionamento del proprio prodotto, l’impresa può decidere di acquisirne la disponibilità per integrare le proprie conoscenze e mantenere alti livelli di competitività.

Inoltre, dalla ricerca pubblica le imprese possono attingere giovani con elevata formazione da immettere nel proprio organico.

I TIPI DI COLLABORAZIONE

La collaborazione tra ricerca e impresa può essere:

  • Collaborazione per la ricerca
    • Convenzioni
    • Contratti di ricerca
    • Contratti di consulenza
    • Prestazioni a tariffario
    • Acquisto dei risultati della ricerca – Licenza
    • Acquisto dei risultati della ricerca – Cessione
  • Collaborazione per la formazione
    • Tesi
    • Dottorato di ricerca
    • Executive phd
    • Assegno di ricerca
    • Tirocinio
    • Alto apprendistato
  • Creazione di impresa
    • Spin off

Tags: , , , ,