L’ex ministro Brunetta persevera nella sua crociata matematica contro lo spread: a tutt’oggi sul suo sito continua a tentare di dimostrare che la media è più importante del trend.

La sua totale e profonda incapacità di leggere dati economici evidenti e incontestabili ci fa chiedere in quali mani fossimo quando costui scrisse la famosa lettera di intenti di 16 pagine che Berlusconi portò in seguito al Parlamento Europeo (e che ora il governo Monti si trova costretto a rispettare per onorare la nostra credibilità internazionale), una lettera che, chissà perchè, il ministro dell’economia Tremonti si rifiutò di firmare!!!

Solo una domanda ci rimane in testa: perchè continuare a dimostrare palesemente questa perla di ignoranza? Perchè ostinarsi nel tentativo di difenderla, quando l’intero mondo economico sa per certo che non è così?!?

 

 

?!?

 

 

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/spread-brunetta-da-i-numeri/2174792

Spread, Brunetta dà i numeri

di Stefano Vergine – 22 febbraio 2012

L’ex ministro pubblica ogni giorno i dati a confronto del governo Berlusconi con quello Monti, cercando di dimostrare che con il Cavaliere le cose andavano meglio. Peccato che usi un metodo sbagliato, che gli economisti definiscono semplicemente «da ignorante»

 

Tags: , ,