Ma stiamo scherzando?! Non siamo mica all’asilo e non siamo soprattutto nelle condizioni di poterci permettere certi capricci!!! Con tutto quello che stiamo rischiando, con il salvataggio in extremis dal fallimento dell’Italia, grazie alle dimissioni di Berlusconi e all’annuncio del governo tecnico, quei bambini incapaci della Lega si permettono di non dare la fiducia! Sarebbero davvero da prendere a sberle! Che la smettano di fare demagogia con questa vecchia storia del Nord, il Nord da solo non esiste, dobbiamo pensare alle sorti dell’Italia intera, solo e soltanto a quello. Pensare egoisticamente al Nord non è solo una cosa da bambini ma anche da cretini, perchè, come continuiamo e continueremo a ripetere, siamo tutti sulla stessa barca. Dunque, se l’Italia dovesse fallire, anche il Nord fallirebbe con lei. Possibile che sia tanto difficile da capire? Eppure è semplicissimo…

L.D.

http://www.repubblica.it/politica/2011/11/16/news/calderoli_coesione-25109185/

Governo Monti, ira Lega: “È contro il Nord”
Ok Pd e Terzo Polo. Berlusconi: “In buone mani”

16 novembre 2011

[…] Non passa mezz’ora dalla lettura della lista dei ministri che l’ex ministro Calderoli spara a zero: “La nascita di un ministero per la coesione territoriale significa aver creato il ministero del centralismo, ovvero che ancora una volta il Nord verrà spremuto per garantire a qualcuno di continuare a mangiare a sbafo…”. Una durissima presa di posizione anche se l’ex ministro dimentica che un dicastero simile esisteva già nel governo Berlusconi: Raffaele Fitto infatti era a capo del ministero per gli Affari regionali e la coesione territoriale. […] “Se il buongiorno si vede dal mattino allora è notte fonda e sarò felice di votare contro la fiducia al prossimo esecutivo”. […]

Europa. Francia, Germania e Gran Bretagna, il governo Monti trova sponde.  La cancelliera Angela Merkel elogia l’esperto” Monti, dicendosi felice di fronte a una “stretta” collaborazione con il neo premier italiano. Da Parigi Nicolas Sarkozy scriva a Monti: “Le prossime settimane saranno decisive, insieme ce la faremo. Il premier britannico David Cameron, sottolinea l’esperienza e la competenza che Monti porterà in questa veste. E concorda nel fatto che la stabilità e la messa in opera di dure riforme economiche “sono priorità immediate per l’Italia”.

Tags: , ,